ESCLUSIVA - Godeas: "Mantova-Triestina, gara sempre speciale"

08.02.2024 15:11 di Tutto Mantova   vedi letture
ESCLUSIVA - Godeas: "Mantova-Triestina, gara sempre speciale"

Torniamo con piacere ad ospitare sulla nostra testata giornalistica un bomber di razza ed un grande amico della nostra redazione: Denis Godeas. Insieme al 99 friulano, che ha lasciato sicuramente tanti bei ricordi in riva al Mincio e quando chiamato in causa risponde sempre presente, andiamo ad analizzare Mantova-Triestina, in programma domani sera al Martelli: "Per me è sempre una gara speciale, perchè ho giocato tantissimi anni in tutte e due le squadre. Sarà una partita particolare, aperta ad ogni risultato. Il Mantova deve riscattarsi dopo ko con l'Albinoleffe; la Triestina, invece, ha da riprendere la marcia con il cambio tecnico in panchina. In città c'è stata molta sorpresa per questa decisione da parte della società. Il club con Tesser era assolutamente in linea con gli obiettivi prefissati ad inizio stagione ed i tifosi non hanno capito questo esonero. Poi solo la proprietà può sapere davvero le motivazioni". E su Bordin: "E' un mio ex compagno di squadra, lo stimo, come ho ammirazione per Attilio Tesser. Roberto (Bordin ndr) è un allenatore preparato, che mastica calcio da tantissimi anni e sicuramente potrà dare la scossa all'ambiente ed alla squadra così come si aspettano i soci di maggioranza del sodalizio alabardato".

 

Denis si focalizza sullo straordinario campionato della capolista: "Il Mantova è sicuramente una squadra di valore, allestita alla grande ed allenata benissimo. Ci avrei scommesso, avrebbe fatto un torneo di vertice, ma trovarla lì al primo posto, forse nessuno se lo aspettava. Nemmeno il tifoso più ottimista. Ma tengo a ribadirlo, è prima in classifica con pieno merito, per quanto dimostrato e visto fino ad ora. Pratica un gioco dinamico, che non si vede spesso in giro sui vari campi. Spero vivamente che possano salire in B, perchè rispetto allo scorso anno, sono cambiate totalmente gestione e prospettiva".

Poi spiega: "Le scelte fatte con investimenti oculati stanno pagando: è tutta un'altra musica. Sia virgiliani che friulani hanno puntato a resettare tutto, dopo il rischio concreto di finire nei Dilettanti ed ora sono lì a giocarsela, ed è un vero e proprio big-match. Per tirare le somme, però, manca ancora tanto e per esperienza tendo a restare cauto. Comprendo e mi fa molto piacere l'entusiasmo della piazza biancorossa, ma, nonostante il vantaggio che comunque è notevole rispetto al Padova, bisogna ragionare gara dopo gara e continuare a far punti, perchè, soprattutto nel calcio, nulla è scontato. Ho perso punti e campionati anche all'ultima giornata. In ogni caso, la guarderò con interesse e trasporto, e spero sia un grande spettacolo per i tifosi presenti allo stadio".

Seguici su Facebook

SOSTIENI LA NOSTRA INFORMAZIONE

Per contattare la redazione e per la tua pubblicità su questo sito: redazione@tuttomantova.it