Padova, Mandorlini: "Ottima reazione dopo svantaggio!"

08.10.2020 17:03 di Tutto Mantova   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Padova, Mandorlini: "Ottima reazione dopo svantaggio!"

Netto 3-1 del Padova contro il Mantova e prima vittoria stagionale in campionato per i biancoscudati. In sala stampa giunge quindi la lunga disamina di mister Andrea Mandorlini: “Cos’ho pensato sul contropiede di Rosso che poteva fare il 2-0? Speravo sbagliasse, ma non parliamo sempre delle cose negative, parliamo delle molte cose positive di oggi (ieri, ndr). Con l’Imolese il contropiede l’abbiamo pagato, a Fano non abbiamo preso un tiro in porta e l’arbitro gliel’ha fatta pareggiare. Oggi la squadra mi è piaciuta tanto, eravamo in credito, potevamo andare sotto 2-0, ma la squadra giocava, aveva dentro tutto quello che voleva fare, nonostante i pochi allenamenti insieme, Curcio è arrivato ieri sera. Ma cominciamo a pensare alle cose positive, siamo stati puniti oltremodo nelle due partite precedenti. Quando Rosso ha sbagliato il raddoppio sapevo non l’avremmo persa mai. Ci è già girata male, ma rimaniamo bassi che tra tre giorni abbiamo la quinta partita in 2 settimane, i ragazzi stanno facendo i sacrifici mortali, è una squadra che dà tutto, sono contento anche per Matteo (il figlio di Mandorlini, ndr). E’ un’emozione che non avevo ancora provato in carriera. Eravamo già andati già 4-5 volte vicino al gol, abbiamo preso una traversa, abbiamo creato tanto, la partita sta in piedi finché non la chiudi, bisogna sempre stare lì perché sembrano tutte le partite della vita, invece abbiamo molte gare davanti a noi. Posso dire grazie ai miei ragazzi, son veramente contento per me e per loro. Se lo meritavamo. A Frosinone abbiamo giocato con una squadra che ha sfiorato la serie A creando 10 palle gol con una punta e due a servizio, è una squadra che sa sacrificarsi, abbiamo preso dei giocatori con delle qualità che non avevamo prima. A Fano l’arbitro gli ha regalato un rigore, -si legge ancora su tuttoc.com- ma la partita la potevamo vincere, loro non hanno tirato in porta. Sono veramente contento stasera. Noi dobbiamo avere il nostro modo di giocare, la nostra intensità, dobbiamo percorrere quella strada li, non siamo una squadra che può mettersi sul piano nervoso, dobbiamo concentrarci sulle nostre qualità”.