SPECIALE - Mantova-Samb 1-1: virgiliani stoici, tengono Botta in 9 uomini

14.02.2021 20:33 di Tutto Mantova   Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
SPECIALE - Mantova-Samb 1-1: virgiliani stoici, tengono Botta in 9 uomini
Resiste il Mantova, che nonostante la doppia inferiorità numerica argina gli assalti finali della Sambenedettese, strappando un 1-1 che profuma certamente di vittoria, visto come si erano messe le cose per i virgiliani. Nonostante la sconfitta subita a Perugia, Troise conferma la stessa difesa del Curi, con Bianchi e Pinton esterni e Baniya-Checchi centrali. A centrocampo, Zibert è supportato da Di Molfetta e Gerbaudo, mentre Guccione viene riadattato a trequartista dietro le punte Cheddira e Ganz. Per il suo esordio-bis sulla panchina rossoblù, Montero deve far fronte a numerose defezioni tra infortunati e squalificati: formazione quindi praticamente obbligata per il tecnico uruguaiano, che schiera Fazzi ed Enrici esterni con Biondi e Di Pasquale coppia centrale nella difesa a quattro. A centrocampo la novità è l'esordio dell'argentino Ivan Rossi, che parte dall'inizio in mediana al fianco del connazionale De Ciancio, con Lombardo e Trillò sulle fasce. Il rientrante Botta, scontata la squalifica, fa coppia in attacco con Lescano. Dopo un'iniziale fase di studio, racconta tuttoc.com, la prima occasione è targata Mantova, che al 23' sfiora il vantaggio con Cheddira, il quale spreca un invitante suggerimento di Guccione calciando fuori a pochi passi da Nobile. Quattro minuti dopo è la Samb a portarsi avanti: protagonista è Ruben Botta, che realizza su una punizione da lui stesso procurata un gol da cineteca, indirizzando il pallone sotto l'incrocio dei pali da una trentina di metri. Il Mantova non si scoraggia e dopo essere rimasto in dieci per una contestata espulsione di Guccione (punito per somma di ammonizioni) trova il pareggio a cinque minuti dall'intervallo, con Ganz che trasforma un rigore guadagnatosi pochi secondi prima: digiuno di gol finalmente interrotto per l'attaccante biancorosso, a secco di reti addirittura da novembre. La ripresa non regala particolari sussulti, se non un paio di punizioni non sfruttate dal Mantova, prima con Di Molfetta, poi con Zibert. Nel mezzo si registra un'altra espulsione tra i virgiliani: a farne le spese è questa volta Silvestro, subentrato da appena tre minuti a Ganz, che viene mandato anzitempo negli spogliatoi per qualche parola di troppo all'indirizzo del direttore di gara. Nonostante la doppia superiorità numerica, gli assalti della Samb alla porta di Tozzo (che nel finale compie un bell'intervento su un tiro da fuori di Botta) si rivelano vani e i biancorossi finiscono per strappare un prezioso pareggio, mentre i rossoblù recriminano per non aver sfruttato il grande vantaggio e per aver soprattutto perso posizioni in ottica play-off.