SPECIALE - Fano-Mantova 1-2: partita per cuori forti, ma virgiliani ok!

25.10.2020 20:45 di Tutto Mantova   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
SPECIALE - Fano-Mantova 1-2: partita per cuori forti, ma virgiliani ok!

Un match per cuori forti: questo è stato Fano-Mantova, con i virgiliani che hanno vinto con qualche sofferenza di troppo, conquistando tuttavia tre punti preziosi e inanellando la loro seconda vittoria consecutiva, sbancando il Mancini e portandosi nei piani alti della classifica. E dire che la gara sembrava per i lombardi poco più che una formalità, dal momento che dopo soli due minuti di gioco si erano portati in vantaggio con Di Molfetta (al suo secondo centro di fila), che ha culminato con un preciso destro sotto l’incrocio una galoppata fino all’area di rigore avversaria. Il Fano ha provato a reagire fin da subito, colpendo un palo con Barbuti e provando a sorprendere la retroguardia ospite con una serie di fraseggi che non hanno mai trovato esito felice. La squadra di Troise ne ha così approfittato per siglare il raddoppio, con Ganz che ha trovato il quarto centro in due partite beneficiando di un grossolano errore del portiere Meli. Mantova che nel finale di tempo ha anche avuto l’occasione di chiudere la gara, ma l’esterno destro a fil di palo di Vano si è spento di poco sul fondo.

Nella ripresa, raccontano i colleghi di tuttoc.com, Alessandrini ha mischiato la carte: fuori gli evanescenti Rillo e Parlati, dentro Monti e Ferrara, con la manovra offensiva dei granata che ha sembrato subito beneficiarne. Nel giro di cinque minuti, infatti, l’attaccante ha sfiorato il gol prima con un mancino che ha lambito il palo, poi con un destro che si è stampato sul legno al termine di una bella azione personale cominciata da sinistra. Il Mantova soffre, Troise lo capisce e butta nella mischia Militari, Zappa e Cortesi, ridisegnando l’assetto tattico. Le sortite offensive dei marchigiani sembrano non produrre alcun effetto: Ferrara va un’altra volta vicino al gol e Barbuti colpisce il terzo palo della gara. La sfortuna sembra accanirsi sui ragazzi di Alessandrini, che proprio nel finale riaprono il match con Paolini, bravo a raccogliere di controbalzo una respinta di Tozzo con un sinistro al volo che si stampa sulla parte interna del palo prima di insaccarsi in rete. Partita finita? Nemmeno per sogno: in pieno recupero, Milillo chiude in corner un tiro a botta sicura di Carpani nell’area piccola, poi Tozzo salva il risultato due volte, prima su un velenoso tiro cross di Ferrara, dopo sulla susseguente ribattuta a colpo sicuro di Sarli. Si chiude quindi un match da cardiopalma per il Mantova, che porta a casa tre punti preziosissimi, acuendo la crisi del Fano che, nonostante un lodevole forcing finale, continua a rimanere a secco di vittorie.