ESCLUSIVA - Mantova, Godeas: "Salvezza, poi spero qualcosa di più!"

30.12.2022 12:13 di Tutto Mantova   vedi letture
ESCLUSIVA - Mantova, Godeas: "Salvezza, poi spero qualcosa di più!"

Altra grande esclusiva per la nostra Redazione ed altro regalino per le festività natalizie per tutti i tifosi biancorossi. Dopo mister Massimo Morgia è la volta del bomber per eccellenza che dalle parti di Viale Te ha lasciato ricordi indelebili: al "Martelli", sotto la Curva, ad esultare con il numero 99 Denis Godeas! 

Denis, grazie per aver accettato il nostro invito! Partiamo subito: un tuo commento sul girone d'andata del Mantova...

"Grazie a voi, per me è sempre un piacere parlare dei virgiliani. Credo che i tifosi si aspettassero qualcosa di più in termini di posizionamento in classifica, ma per come è stata costruita la squadra, per l’allenatore che è comunque alla sua prima esperienza tra i professionisti, diciamo che il club è assolutamente in linea con le aspettative che si potevano avere ad inizio stagione. Ricordiamolo sempre, però, che il campionato di Serie C è molto lungo ed impegnativo, soprattutto il girone A, ma il Mantova ha tutte le possibilità per salvarsi anche quest'anno!". 

Troppi alti e bassi in questo avvio di stagione: come te lo spieghi?

"Ci sono molti giovani in rosa ed hanno bisogno di tempo per crescere. Ovvio che non è una squadra che può ambire a vincere il campionato e sognare la promozione, però, nel complesso il gruppo c'è, il mister ha punti di riferimento per ogni reparto e, ripeto, la classifica è quella che ci si poteva aspettare dalla prima giornata, secondo il mio parere! Poi in futuro si vedrà ed io spero in qualcosa di più del mantenimento della categoria! Vorrei tornare a rivedere lo stadio pieno che possa spingere la squadra a lottare per palcoscenici più consoni al suo blasone!"

 

Un tuo giudizio su mister Nicola Corrent...

"Per giudicarlo bene e pienamente, bisognerebbe guardarlo tutti i giorni in allenamento e come gestisce il gruppo, poi non vivendo in città o comunque non seguendo quotidianamente il suo lavoro, mi limito ad un parere esterno: per quello che posso dire e che ho letto, sta facendo bene, è un ottimo tecnico, preparato e potrà sicuramente dire la sua anche in futuro!". 

Cambio al vertice per l'Acm: prima Setti, ora Piccoli: che futuro vedi per il club biancorosso? 

"Bisognerebbe chiederlo ai soci che obiettivi hanno per i prossimi anni! Ovvio che per ambire magari al vertice o comunque giocarsi la promozione, c'è bisogno di investimenti, anche importanti! Solo Setti ed il Presidente Piccoli conoscono le risorse che possono mettere a disposizione per il Mantova..."

Momento amarcord: un tuo ricordo di Mantova come città e dei tifosi...

"Ho un ricordo assolutamente positivo. Mi sono sempre trovato bene anche perché Mantova è una città perfetta, a misura d'uomo e per me che non amo le metropoli, è stata l'ideale! Ho legato con tutti gli ambienti anche con quelli che c’entravano poco con il campo...Tifosi? Sempre calorosi e presenti!"

 

Raccontaci un po’ di te. Di cosa ti stai occupando adesso?

"Dopo una lunga collaborazione con la Triestina, da un po' di tempo alleno vicino casa mia a Sistiana in Eccellenza. Faccio il mister che è diverso dal ruolo di calciatore ed anche più complicato. Non so se sarà il mio futuro, ma ogni giorno faccio del mio meglio, poi si vedrà... Ed è quello che chiedo anche ai miei ragazzi in campo. Consiglio la costanza nel lavoro, non basta preparare una buona partita solo per le proprie doti, ma bisogna impegnarsi tanto e lavorare sodo e curare ogni dettaglio, anche extra-campo! Oggi è un calcio diverso, adesso il calciatore deve saper fare più cose, si cura più l’aspetto tattico che prima non era così importante! Non so se è un bene o un male, ma il cacio è cambiato, soprattutto quello in B e C! E non in positivo..."

Poi ti vediamo molto attivo sui social con delle dirette insieme a tuo figlio... 

"Già! E' nato tutto per scherzo, per gioco, ci divertiamo a parlare di calcio in diretta! Mio figlio, anche se giovanissimo, è molto esperto, aggiornato sui vari campionati, sui calciatori... È una cosa che facciamo con piacere! Poi molte persone che mi seguono sono curiose e fanno domande. Io non sono appassionato di social, infatti senza lui non avrebbe senso. Abbiamo poi ovviamente punti di vista differenti ed il bello delle nostre chiacchierate online è proprio questo..."

Angelo Maria Castaldo

Seguici su Facebook

SOSTIENI LA NOSTRA INFORMAZIONE

Per contattare la redazione e per la tua pubblicità su questo sito: redazione@tuttomantova.it