Serie C, la carica delle matricole: il percorso del Mantova

18.11.2020 13:05 di Tutto Mantova   Vedi letture
© foto di Matteo Bursi
Serie C, la carica delle matricole: il percorso del Mantova

Mentre si continua a disquisire sul futuro di questa Lega Pro, alle prese come tutti i campionati alla pandemia da Covid-19, con tutte le conseguenze del caso, in primis ai problemi economici che - come ha ben ricordato il presidente Ghirelli - potrebbe portarla tra pochissimi mesi addirittura al collasso, è difficile guardare alle faccende esclusivamente di campo. Ma finché ci si potrà scendere, si potrà assaporare il profumo dell'erba, si potrà correre dietro al pallone pur senza i propri tifosi a contorno, allora continuerà ad avere un senso anche discutere di classifiche, punteggi, gol fatti, subiti e andamenti positivi o negativi. 

Certamente, i rinvii cui dobbiamo far fronte ad ogni giornata, le positività che portano gli allenatori a dover rinunciare ad elementi - magari essenziali - della propria rosa (non ultimo l'esempio del Palermo, sceso in campo nel derby contro il Catania con 11 titolari e un solo portiere di riserva) hanno per ora reso le graduatorie non del tutto veritiere (anche considerando che qualcuno dovrà fare i conti con una futura penalizzazione, leggasi il Livorno, dopo che il Catania già la sta fronteggiando), ma ci stanno comunque dando una idea dei valori di questa stagione.

Dopo undici giornate disputate ci piace quindi andare ad analizzare come sta andando il campionato delle nove matricole questa particolare Serie C, per niente rosa e fiori, che anzi sembra proprio essere un handicap aggiuntivo per chi si ritrova in questa categoria per la prima volta o dopo tanti anni di assenza. Che tipo di impatto hanno avuto con la Serie C le neopromosse della Serie D? E' da questa domanda che - come ogni anno siamo usi a fare - siamo partiti questa settimana per analizzare il percorso in queste prime undici gare (per le più fortunate, le meno fortunate si sono fermate a sette) delle novizie di questa terza serie 2020/21. Ma soprattutto - analizzando i numeri e i dati statistici rapportati a quanto occorso nella scorsa stagione nello stesso lasso di tempo alle consorelle, con le dovute cautele del caso, viste le complessità affrontate in questo campionato - dove potranno arrivare?

Tra queste, come scrive la collega Valeria Debbia nel suo editoriale su tuttoc.com, c'è sicuramente il Mantova. 12° nel Girone B con una media di 1.40 punti (10 gare disputate): chiudiamo l'analisi della squadra virgiliana dopo il pareggio (il secondo stagionale) nel posticipo casalingo contro il Modena. Un punto che non smuove la classifica dei biancorossi, che restano in una tranquilla posizione, a -2 dai playoff e a +3 sui playout. L'andamento della squadra allenata da mister Troise non ha ancora trovato una costante: dopo l'esordio vittorioso di Fermo, due passi falsi, poi ancora un successo (questo sì pesante, 5-0 ai danni del Perugia), poi un nuovo passo falso, quindi una doppia vittoria (un'altra goleada, 5-2 al Matelica) ed ora è da tre turni che non arrivano più i tre punti. Terzo migliore attacco (16 gol realizzati, il giocatore più prolifico è Guccione, 3 reti), ma è evidentemente da migliorare il ruolino esterno, viste le tre sconfitte patite, per ambire a qualcosa in più VORREI MA NON POSSO