SPECIALE - Bombagi ci mette la firma: Mantova espugna Alessandria

13.02.2024 23:08 di Tutto Mantova   vedi letture
SPECIALE - Bombagi ci mette la firma: Mantova espugna Alessandria
© foto di Mantova 1911

Minimo sforzo, massimo risultato per la capolista Mantova che passa anche al "Moccagatta" e rafforza il suo primato, rispondendo alla vittoria pomeridiana del Padova. Il gol di Bombagi al 14' del primo tempo, ricorda TuttoC.com nel post partita, decide la trasferta di Alessandria e permette di mantenere il +8 sui veneti. Grigi sempre più giù. Partita con poche emozioni nel primo tempo.

 

L'avvio è dell'Alessandria che però non impensierisce mai Festa, invece la capolista è cinica e spietata ed al primo affondo passa in vantaggio. Al 14', Maggioni crossa dalla destra con Farroni che non esce in area piccola e Bombagi da due passi deve solo insaccare e far gioire i tifosi provenienti da Mantova. La sfida non è esaltante e non si accende mai se non per qualche duro contrasto dei giocatori di casa. Al 21' la reazione grigia con una punizione insidiosa di Nichetti che termina di poco a lato. Dopo la mezz'ora è Maggioni ad avere la palla del 2-0, ma il terzino dimostra di non avere lucidità da attaccante e spara a lato da dentro l'area di rigore. L'ultimo brivido della frazione è un inserimento in area di Nichetti, fermato al momento del tiro dalla scivolata di Redolfi. Si va all'intervallo sull'1-0 per i virgiliani.

Nella ripresa succede ancora meno. Si annotano le ammonizioni per i calciatori dell'Alessandria (saranno 6 alla fine, 0 per il Mantova) e le sostituzioni ma nessuna occasione degna di nota. Bisogna arrivare al 67' per il primo brivido con Muroni che rischia di beffare Farroni ma il suo tiro si perde di poco a lato alla destra del portiere. Il Mantova non alza mai il ritmo della partita e si accontenta del risultato, l'Alessandria ci prova con orgoglio ma il primo ed unico tiro in porta di tutta la partita dei padroni di casa non arriva prima del minuto 89 quando Femia - subentrato nella ripresa - chiama alla parata Festa, bravo a non farsi sorprendere e mettere in calcio d'angolo. Nei 4 minuti di recupero non succede nulla ed alla fine festeggia il Mantova che vede blindato il suo meritato primato in classifica con la ventesima vittoria di questo campionato

Seguici su Facebook

SOSTIENI LA NOSTRA INFORMAZIONE

Per contattare la redazione e per la tua pubblicità su questo sito: redazione@tuttomantova.it