Mantova, prima da titolare per Ganz: 3 gol e tanti applausi

22.10.2020 17:01 di Tutto Mantova   Vedi letture
© foto di Pietro Mazzara
Mantova, prima da titolare per Ganz: 3 gol e tanti applausi

Il Mantova riscatta il ko di San Benedetto ed infligge al Matelica una sonora sconfitta: come in occasione del match contro il Perugia, sono cinque infatti le reti che i virgiliani rifilano agli avversari, che pure hanno dato l’idea di potersi battere alla pari in determinati momenti dell’incontro. Dopo una partenza equilibrata, sono i ragazzi di Troise a sbloccare la partita, grazie alla rete di Ganz, all’esordio da titolare, che ribadisce in rete un pallone non trattenuto da Cardinali sulla conclusione rasoterra di Di Molfetta. Il Matelica si riorganizza ed accenna ad una reazione, ma il pari arriva solamente ad inizio ripresa: è Volpicelli, al suo secondo centro consecutivo, a depositare in porta un cross dalla destra di Bordo. La gioia per il pareggio raggiunto dura però nemmeno cinque minuti, perché Cheddira, il più vivace tra i lombardi, si procura un rigore che Ganz trasforma: stesso copione che si ripete pochi minuti dopo, quando l’attaccante ex Ascoli completa la sua serata di gloria, trasformando un altro penalty questa volta procuratosi da lui stesso. Da quel momento, il Matelica si spegne ed assiste quasi inerme al monologo del Mantova, che, non pago del risultato, si affretta a cercare addirittura il quinto gol. La rete con cui il neo entrato Calcagni accorcia le distanze è utile solo per le statistiche, perché nel finale l’indiavolato Cheddira, imbeccato da Vano, fulmina Cardinali con un preciso rasoterra. Mantova che torna alla vittoria, si legge su tuttoc.com, rigenerato dall’aria amica e che si porta ad una sola lunghezza dai marchigiani, che insaccano la loro prima sonora sconfitta stagionale e guardano già al prossimo impegno contro il fanalino di coda Arezzo.

TOP

Ganz (Mantova): anche Cheddira meriterebbe un posto tra i migliori, ma dovendone scegliere solo uno siamo costretti a fare il nome dell’attaccante scuola Milan. Un gol da vero opportunista e due rigori (di cui uno procuratosi con esperienza) magistralmente trasformati; per essere alla prima da titolare è andata ottimamente e non sarà facile per Troise lasciarlo nuovamente fuori. CINICO

Volpicelli (Matelica): l’unico a farsi valere tra gli ospiti in una serata in cui è girato tutto male. Nel primo tempo le sue incursioni creano più di un grattacapo alla difesa del Mantova e nella ripresa vengono premiate dall’incornata con cui sigla il momentaneo pareggio. Non si dà per vinto nemmeno quando la situazione è già compromessa, cercando con insistenza la rete che avrebbe potuto riaprire la partita, soprattutto su calcio piazzato. INTRAPRENDENTE

FLOP

Nessuno del Mantova: partita ai limiti della perfezione per i ragazzi di Troise, che dimostrano di aver incassato la sconfitta con la Samb e sfoderano una prova di alta qualità per tutto il match: sarà l'aria di casa che farà bene. Una gara vissuta ad alta intensità, dall’inizio alla fine, sperando di trovare la necessaria continuità per le prossime partite. SQUADRA

Cardinali (Matelica): in grande evidenza nelle precedenti, partite nelle quali ha salvato il risultato con dei grandi interventi, questa sera viene tradito in due circostanze: lasciando perdere i rigori e il quinto gol, su cui è esente da colpe, non lo si può assolvere in occasione della rete che apre la partita, dove si fa sfuggire un rasoterra ribadito in rete da Ganz e nel quarto gol, nel quale si lascia sorprendere dalla lunghissima distanza da una bordata di Di Molfetta. Ognuno incappa in serate storte, a lui è toccato stasera, come a tutta la sua squadra, del resto. GIORNATA NO