Solferino-Castiglione 2022: si riaccende la fiaccola della speranza…

29.06.2022 18:37 di Tutto Mantova   vedi letture
Solferino-Castiglione 2022: si riaccende la fiaccola della speranza…
© foto di Angelo Maria Castaldo

Nell’anniversario della battaglia del 1859, la Croce Rossa Italiana vuole serbar memoria delle proprie origini. Infatti, il 25 giugno scorso, dopo un biennio di celebrazioni virtuali, si è svolta la famosa Fiaccolata tra Solferino e Castiglione, che ha visto i membri della CRI accendere nuovamente la fiaccola della speranza, da sempre considerata simbolo di Umanità. A fare da cornice a questa importante ricorrenza, sono stati senz’altro i Luoghi da cui tutto ha avuto origine, Luoghi che negli ultimi periodi sono stati protagonisti in particolar modo nella lotta alla pandemia. Finalmente dopo un periodo di buio, fatto di innumerevoli sfide all’ordine del giorno, si intravede uno spiraglio di luce che ha illuminato i valori e i principi di tutta la comunità. La luce in fondo al tunnel è una metafora che ha il compito di testimoniare l’idea dell’uomo che ha dato vita alla rivoluzione dell’umanitarismo moderno. Questa idea, oggi, è condivisa in quasi 200 paesi del mondo, e solo in Italia è incarnata in oltre 150.000 volontari. La Fiaccolata tra Solferino e Castiglione è uno degli eventi cardine della stagione, in grado di suscitare emozioni forti in chi la vive in prima persona; emozioni difficili da poter contenere nelle parole, ma che si traducono in gesti di grande umanità e compattezza morale, quali incontrarsi, riconoscersi e soprattutto camminare insieme.

 

Come ogni anno, la Fiaccolata è vista ed è senz’altro un cammino simbolico, ma che traccia solchi luminosi nelle idee e negli ideali di ogni cittadino partecipante, affinchè il grido ‘Tutti Fratelli’ non rimanga solo un mero slogan, ma che possa tradursi in azioni, specialmente quando le situazioni più complesse richiedono unità. La Croce Rossa Italiana, infatti, è sempre in prima linea nel soccorrere chi ha più bisogno di aiuto, portando a termine diverse missioni di evacuazione di civili fragili in varie parti del mondo. Infatti, come ha ricordato ai nostri microfoni il Pres. Croce Rossa Francesco Rocca, purtroppo sono sempre più all’ordine del giorno le “Solferino contemporanee”: basti pensare all’Ucraina e a tutti gli altri conflitti in atto che non sono in prima pagina. I volontari in maglia rossa sono lì, sul campo, ogni giorno…

 

Lo stesso Rocca, intervistato dalla nostra Redazione prima della partenza della Fiaccolata in piazza Castello a Solferino, ha smentito con forza le voci insistenti che circolavano, soprattutto in città nelle ultime settimane, ed ha ribadito: "la Croce Rossa non chiuderà mai il Museo Internazionale di Via Garibaldi". E così, proprio in occasione di “Solferino 2022”, lo stesso MICRI è stato riaperto al pubblico! Infatti, tra la cittadina aloisiana e l’organizzazione c’è un legame indissolubile. Proprio qui Dunant vide il coraggio e la volontà delle donne castiglionesi e fu ispirato per la sua missione. Il Museo è stato rinnovato e presenterà sale multimediali ed interattive, per il momento, ancora work in progress. Inoltre, porte aperte anche per una mostra e per un festival dal titolo “Una storia d’umanità” che animerà, soprattutto il cortile dell’edificio di Palazzo Longhi, durante tutto il periodo estivo. Ai nostri microfoni, anche Rachele Riva, curatrice dell’esposizione dedicata ai volontari CRI: “Quale migliore occasione per riaprire i battenti del Museo se non farla coincidere con il ritorno in presenza della Fiaccolata. Abbiamo voluto presentare agli occhi dei visitatori tante testimonianze che fanno parte del patrimonio Croce Rossa, sia stampe, che oggetti caratteristici. Ampio spazio, poi, agli scatti di importanti fotografi internazionali che hanno immortalato le operazioni di soccorso sia durante gli anni di pandemia in Italia, che negli ultimi mesi in Ucraina”. Inoltre, weekend tutto dedicato all'organizzazione di volontariato anche in Piazza San Luigi con l'esposizione di molti mezzi di soccorso storici della Croce Rossa. 

Angelo Maria Castaldo

 > per contattare la redazione di Castiglione delle Stiviere: castiglione@tuttomantova.it

> per la tua pubblicità su queste pagine: info@castmedia.it