Finardi al MICR: "Emozione profonda suonare qui!"

12.07.2022 18:14 di Tutto Mantova   vedi letture
Finardi al MICR: "Emozione profonda suonare qui!"

Artista eclettico, cantante sensibile, musicista raffinato. Eugenio Finardi, sabato scorso, è stato protagonista sul palco del Museo Internazionale della Croce Rossa a Castiglione. Terzo appuntamento del Festival “Una storia d’Umanità”, con eventi in programma durante tutta l’estate, il concerto, rigorosamente in sessione acustica, ha voluto sensibilizzare i presenti all’interno del giardino dello storico Palazzo Longhi su temi quali guerre e crisi, purtroppo, sempre più all’ordine del giorno e protagoniste del nostro tempo. Con la versione, a due chitarre, “parole e musica” in featuring con Giuvazza, Finardi in "Un pianeta per ricominciare..." ha proposto le sue canzoni in una location definita - dallo stesso autore, tra le altre, di "Dolce Italia" e della hit “Extraterreste” - ideale per esprimere concetti di alto valore, per comunicare sensazioni e per far riflettere su diverse cose... "Un'emozione profonda suonare qui!" ammette ai nostri microfoni poco prima di cominciare le prove. E poi sulle colline moreniche: "Anche se sono state teatro di battaglia e di atrocità indescrivibili che molti hanno dimenticato o peggio ancora ignorano, sono sicuramente territori incantevoli che, a loro modo, ti rimettono in pace con il mondo!". Oltre un’ora di musica tutta continua, legata da un filo invisibile in cui tracce e sonorità sono strofe di un'unica grande canzone. Un "viaggio" quasi fisiologico in un cui si costruisce un percorso, si immagina un paesaggio e che ha anche un effetto rilassante: dona estrema serenità! Da sempre affine, anche per esperienze personali e familiari, a tematiche sociali e più in generale alla solidarietà, la sua presenza in concerto al MICR ne è assoluta testimonianza!

Angelo Maria Castaldo

 > per contattare la redazione di Castiglione delle Stiviere: castiglione@tuttomantova.it

> per la tua pubblicità su queste pagine: info@castmedia.it