Mantova-Trento, Corrent: "Sono a rischio? Concentrato sulla gara"

17.09.2022 09:00 di Tutto Mantova   vedi letture
Mantova-Trento, Corrent: "Sono a rischio? Concentrato sulla gara"
© foto di Mantova 1911

E' come sempre mister Corrent, ai microfoni della stampa locale,a presentare il match del "Martelli" contro il Trento che, per la truppa biancorossa, sembra aver già il sapore dell'ultima spiaggia: Tre punti? "Il Mantova deve rispondere sul campo con una partita diversa dall'ultima dove abbiamo regalato due episodi chiave. Andremo ad affrontare una squadra fronte con giocatori importanti, ma noi dobbiamo avere la consapevolezza che veniamo la tre sconfitte e di conseguenza avere la lucidità e l'umiltà di fare le scelte giuste. Il problema del Mantova? Quando si fanno tre sconfitte di fila bisogna analizzare. Sono state tutte e tre diverse, ma a Busto mi aspettavo una partita sulla falsa riga delle cose buone fatte col Novara riproposte per più tempo e con più concretezza, non è stato così e ora devo valutare cosa migliorare perché dobbiamo essere coscienti che abbiamo zero punti. Ci immaginavamo tutti un inizio diverso. Gli episodi molte volte determinano le partite e noi on siamo stati bravi a portarli dalla nostra parte. Sicuramente è una mancanza nostra, io credo poco alla fatalità ed è altrettanto vero che in molte partite abbiamo concesso tante cose".

 

"Sono a rischio se non vinco? Sono consapevole che abbiamo perso tre partite e come tutti devo farmi un esame di coscienza cercando di trovare delle soluzioni. Devo dedicarmi a quello che so fare in maniera lucida e razionale. Le valutazioni non spettano a me, io mi confronto quotidianamente con il direttore e il presidente. Ho un rapporto trasparente con loro ma mi lasciano lavorare con tranquillità. Assenza di Monachello? La notizia di Gaetano per noi è stata molto pesante! Speravo che questo riuscisse a dare un po' di energia in più. I ragazzi hanno percepito questo brutto aggiornamento, per noi è un giocatore importante a livello di gruppo e ci mancherà. Gli faccio il mio in bocca al lupo perché è forte e ricomincerà da dove ha finito. Detto questo, la squadra deve cercare di non perdere autostima, deve avere coraggio e voglia di lottare. Trento? È una squadra costruita per stare ai vertici del campionato, ha tanti giocatori forti e di esperienza. Mi aspetto una partita difficile perché ha i valori del Novara. Anche loro vengono da una sconfitta e avranno voglia di far punti come ha tanta voglia di farlo il Mantova"