Pirossina, vittoria del Comune: la discarica non si farà!

23.11.2021 13:12 di Tutto Mantova   vedi letture
Pirossina, vittoria del Comune: la discarica non si farà!
© foto di Angelo Maria Castaldo

Dopo ben 25 anni, entro Il 21 Dicembre di quest'anno, l’area della Pirossina verrà finalmente riconsegnata al Comune di Castiglione. Dal 1996, infatti, l’area è proprietà dell’Ambi­en­tal Geo, una ditta ricon­ducibile al grup­po Sys­tema Ambi­ente della mul­ti-util­i­ty A2A, una delle più grandi imp­rese ital­iane nel set­tore rifiu­ti (proprietaria anche del mega impianto romano di Mala­grot­ta). In seguito alla pratica di esproprio fortemente voluta dall’Amministrazione aloisiana grazie al prog­et­to di riqual­i­fi­cazione ambi­en­tale, sup­por­t­a­ta, per quan­to riguar­da l’indennità alla pro­pri­età, dal­la per­izia del­la Agen­zia delle Entrate, non solo non verrà costruita la discarica, ma quell’area sarà destinata per eventi completamente imm­er­sa nel verde, circondata da per­cor­si natura e da una pista ciclabile.

 

A dichiararlo è Andrea Dara, Vicesin­da­co ed Asses­sore al Ter­ri­to­rio - “Fare­mo subito par­tire l’iter di real­iz­zazione del­la nos­tra nuo­va area nat­u­rale e area feste, che darà un val­ore aggiun­to ulte­ri­ore a Cas­tiglione, ospi­tan­do man­i­fes­tazioni e spet­ta­coli di rilie­vo, attra­ver­so un’area cop­er­ta attrez­za­ta, un anfiteatro all’aperto e un parcheg­gio fun­zionale immer­so nel verde. E viste le ultime notizie sul­la volon­tà di qual­cuno di far arrivare mon­tagne di immon­dizia da Roma, l’aver risolto defin­i­ti­va­mente la ques­tione Pirossi­na ci rende doppi­a­mente felici". Insomma, niente a che vedere con il deposito di rifiu­ti previsto. Secondo alcune stime, infatti, l’area avrebbe dovuto contenere circa 1,4 mil­ioni di ton­nel­late di rifiuti in trat­ta­men­to e una super­fi­cie di 104.109 metri qua­drati in discarica. Lo sca­vo sarebbe sta­to pro­fon­do 12,5 metri e anche la montagna di rifiu­ti accumulati avrebbe rag­giun­to un’al­tez­za di 12 metri. A questo si sarebbe aggiunta la cir­co­lazione di almeno un centinaio di camion tutti i giorni. Senza ovviamente parlare del problema "aria" da respirare. 

 

“Una con­clu­sione che i Cas­tiglione­si mer­i­ta­vano e una nuo­va oppor­tu­nità ambi­en­tale ed eco­nom­i­ca per la nostra città.”Noi del no alla dis­car­i­ca del­la riqual­i­fi­cazione ambi­en­tale dell’area ne ave­va­mo fat­to un pun­to cen­trale del nos­tro pro­gram­ma elet­torale e un impeg­no indero­ga­bile del­la nos­tra azione di gov­er­no. Aver­lo rispet­ta­to ci rende feli­ci e ci riem­pie di orgoglio - commenta con grande soddisfazione Enri­co Volpi, Sin­da­co di Cas­tiglione delle Stiviere".