Polizia, in manette pluripregiudicato: era "corriere della droga"

15.04.2021 17:07 di Tutto Mantova   Vedi letture
Polizia, in manette pluripregiudicato: era "corriere della droga"

Nella nottata odierna, nell’ambito della sempre costante attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte della Squadra Mobile della Questura di Mantova, svolta in questo caso in sinergia con gli omologhi uffici investigativi della Questura di Roma e del Commissariato Flaminio Nuovo, personale dalla Sezione Antidroga è pervenuto all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti di un pericoloso pregiudicato albanese, J. M., classe 1983, irregolare sul Territorio Nazionale. Le indagini che hanno condotto all’importante risultato investigativo hanno avuto origine da indiscrezione raccolta circa il presunto spostamento, per “affari”, nel comune di Volta Mantovana (MN) di un personaggio indicato come “corriere della droga della Capitale”, notizia che ha immediatamente allertato gli uomini della Sezione Antidroga i quali, tramite servizi di appostamento e monitoraggio del territorio, sono riusciti in brevissimo tempo ad identificare il soggetto, quindi a localizzarlo e a trarlo in arresto nella tarda serata di ieri presso un esercizio ricettivo che questi utilizzava unitamente ad un suo compagno di viaggio come “appoggio” per la sua attività illecita. Il personaggio in questione, si legge nella nota, si è rivelato una conoscenza di vecchia data delle Forze di Polizia, con un nutrito trascorso criminale nel mondo degli stupefacenti. Immediatamente associato alla locale Casa Circondariale, l’arrestato vi sconterà la pena di 1 anno e 10 mesi di reclusione comminatagli con Qrdine di Esecuzione di pene concorrenti emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma per condanne relative a più episodi di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori ha dato disposizioni all’Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova di vagliare la posizione di costui onde procedere, a pena espiata, alla sua espulsione dal Territorio Nazionale.