Castiglione, Pro Piacenza liquidato con tre reti

Aloisiani sempre in vetta
24.10.2011 08:36 di Matteo Bursi  articolo letto 13098 volte
Fonte: Sterilgarda Castiglione
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
Castiglione, Pro Piacenza liquidato con tre reti

 

Il fine settimana era iniziato con un Pace a mezzo servizio, reso indisponibile per un attacco influenzale. Quelle notizie che, qualche tempo addietro, sarebbero state il preludio di una pessima domenica. Ed invece, febbre c’era e febbre c’è stata, ma di gol: una doppietta del “numero 10” rossoblu, subentrato nella ripresa al posto di un volenterosissimo e generoso Luppi, ha regalato la vittoria (unitamente alla marcatura iniziale di Mazzali, anche lui subentrato) ad uno Sterilgarda Castiglione chiamato a riprendere una corsa bruscamente interrottasi domenica scorsa. L’ansia da risultato c’era, eccome. La si sentiva ovunque, soprattutto in campo dove un inizio fulminante aveva poi lasciato spazio ad una ventina di minuti di stanca, con l’Atl. Pro Piacenza pericoloso in un paio di circostanze. Il rientro di Iali tra i pali ha ridato la totale sicurezza al reparto difensivo, e alla fine il portiere romano risulterà, forse,il migliore in campo salvando il risultato in più occasioni durante il match e parando anche un rigore, bissando dunque l’impresa del collega Boari settimana scorsa a Mapello.
Una dimostrazione di concretezza, prima che di forza, in un momento delicato della stagione. La battuta d’arresto di sette giorni fa poteva costare caro ai ragazzi di mister Crotti, nonostante si respirasse in settimana un’aria tranquilla e nessun dramma nello spogliatoio. Ma il calcio è un gioco strano, e per questo ce ne innamoriamo: imprevedibile, come tutti i veri sentimenti. E duraturo, soprattutto, perché non conosce tradimenti o fughe, quando si è legati ad una maglia visceralmente. È fatto sì di dolori, anche, ma alla fine vincono sempre i sorrisi. Non forse come nella vita reale, ma è anche per questo che il calcio resta uno sport, la leva e la forza che può spingerci oltre. E nella sua stranezza, ci può e ci deve stare una domenica così, nata sotto una cattiva stella, innaffiata con il sudore della paura ma poi sommersa dal calore di una vittoria, di un primato confermato, di un piccolo sogno che conta ora sette giorni in meno al risveglio.

FC STERILGARDA CASTIGLIONE – ATLETICO PRO PIACENZA 3 – 0
FC Sterilgarda Castiglione:
Iali, Borghetti, Morandi, Sandrini, Ferretti, Tognassi, Mor, Arioli, Girometta (dall’85 Ruffini), Longo (dal 46’ Mazzali), Luppi (dal 53’ Pace).
Altri a disposizione: Boari, Manzoni, Mazzola, Vezzoli.
Allenatore sig. Roberto Crotti

Atl. Pro Piacenza:
Daffe, Fogliazza, Esposito, Rieti (dall’80’ Visioli), Fulcini, Lovattini, Matteassi,Grillo (dal 70’ Modafferi), Arena (dal 65’ Centofanti), Mungo, Musi.
Altri a disposizione: Da Silva, Delledonne, Mazza, Cimmino.
Allenatore sig. Arnaldo Franzini
Arbitro il sig. Di Stefano di Brindisi, coadiuvato dal sig. Adamo di Cervignano sul Friuli e dal sig. Santalucia di Udine.
Marcatori: 55’ Mazzali, 81’ e 90’ Pace.
All’83’ Iali respinge in angolo un calcio di rigore di Modafferi

Ammoniti: Borghetti, Morandi, Ferretti, Mor, Longo; Fogliazza, Rieti.
Angoli: 5 a 8 per l’Atl. Pro Piacenza
Recupero: 2’ (I) e 4’ (II)
Spettatori: 320 ca.
NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Osservato 1’ minuto di silenzio ad inizio gara per la morte di Marco Simoncelli durante una gara di MotoGp.