Il team manager Peroni: "La salvezza è di tutti coloro che hanno messo in campo sacrificio e impegno. La società terrà fede agli impegni"

Il team manager Peroni: "La salvezza è di tutti coloro che hanno messo in campo sacrificio e impegno. La società terrà fede agli impegni"
 di Matteo Bursi Twitter:   articolo letto 277 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Il team manager Peroni: "La salvezza è di tutti coloro che hanno messo in campo sacrificio e impegno. La società terrà fede agli impegni"

Il team manager del Mantova Alessio Peroni dopo la salvezza ottenuta in Lega Pro dal club virgiliano ha pubblicato un lungo comunicato per ringraziare tutte le componenti della società e della squadra per il raggiungimento del traguardo, togliendosi anche qualche sassolino dalle scarpe: “Per motivi di stile di educazione e di professionalità verso il club che rappresento, è mia intenzione oggi rivolgere un primo grazie alla società Mantova FC al mio presidente De Sanctis e tutta la compagine societaria; estendo il ringraziamento a chi in questi mesi e con spirito di sacrificio è stato vicino alla squadra come Albero Mascotto e Gennaro Borriello , a chi lavora intensamente e a riflettori spenti contribuendo nella quotidianità al bene del club Laura Vaccari, Paolo Pasolini e Lara Tassini; un grazie ai magazzinieri e ai giardinieri che hanno permesso alla squadra di allenarsi ogni giorno sempre nelle migliori condizioni possibili ; un grazie a tutto lo staff medico ai fisioterapisti Marcello Croci e Moreno, al nostro dottore Ballardini Enrico ed al preparatissimo staff tecnico capitanato da mister Graziani; un grazie particolare a tutti i calciatori del Mantova poiché senza il sostegno di loro tutti il mio operato sarebbe stato certamente più difficile se pur non indispensabile; Grazie ancora alla società che mi ha messo nelle condizioni di operare al meglio non venendo mai meno a qualsiasi mia esigenza e richieste dello staff tecnico, prontamente sempre accolte; ringrazio le strutture ricettive, il residence Mantova , i ristoratori il nostro vettore ufficiale. - continua Peroni - Saluto chi con molti chilometri alle spalle ha certamente contributo a questa salvezza evidenziando "con grande" stile i punti ottenuti dal proprio arrivo a Mantova. A me hanno sempre insegnato illustri docenti che è bene lavorare insieme, nell'esercizio in comune di un progetto finalizzato ad uno stesso obiettivo e per tale motivo saluto anche chi dichiara che "da solo ha fatto un grande lavoro" e si affida alla speranza che questa esperienza di qualche mese e questa salvezza ottenuta porti qualcosa di positivo per la propria carriera; Nonostante non abbia mai risposto a nessuna provocazione intendo sottolineare che, secondo il mio modesto avviso, io credo che ognuno di noi abbia semplicemente svolto il proprio compito ed il primo grazie credo che vada esteso alla società che ha permesso ad ognuno di noi, di esprimersi ognuno nel proprio incarico. Nel mondo del calcio ci si conosce tutti: per nome, per cognome o per soprannomi e soprattutto per l'operato svolto di ieri e di oggi. Per chi ha letto questa mia prima e unica esternazione dal mio arrivo a Mantova, per i professionisti e "mestieranti" che hanno contributo alla salvezza di questa squadra , il mio auspicio è che il buon senso abbia la meglio, che il clima si rassereni, che la società manterrà come dichiarato dal nostro presidente fede a gli impegni presi, chiarendo tutte le posizioni per tornare al più presto a lavorare ( io non ho mai smesso ) nell'interesse comune dal Mantova Calcio. Credo infine che sia giusto pensare che gli avversari siano esterni alla società e non interni alla stessa, auspicandomi nel futuro di incontrare gli avversari sul campo da gioco per confrontarci con gli stessi con le "regole del gioco", vincendo o perdendo. Certo del fatto che si possa sempre migliorare nel rispetto della propria professionalità e delle opportunità. Indipendentemente dal mio futuro la mia speranza è di aver fatto del bene a questa piazza e che il mio operato sia stato apprezzato. Auguro sinceramente che i tifosi vivano presto emozioni forti e costruttive che da sempre hanno accompagnato, credo anche quest'anno, i colori biancorossi. Questo è il mio pensiero e questo si può virgolettare perché non sarà mai da me smentito”.