UFFICIALE: Raggio Garibaldi va in D alla Lavagnese

 di Matteo Bursi Twitter:   articolo letto 301 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
UFFICIALE: Raggio Garibaldi va in D alla Lavagnese

L'ex centrocampista del Mantova Silvano Raggio Garibaldi ha trovato squadra. Ha firmato oggi per la Lavagnese, in Serie D. Raggio Garibaldi resterà dunque vicino a casa, a pochi chilometri dalla sua Chiavari.

 

Il calciomercato dei professionisti si è chiuso ieri sera, per quello dei dilettanti ci sarà ancora tempo fino al 15 di settembre, ma il DS Adani non si è lasciato sfuggire l'occasione ed è stato in grado di aggiudicarsi le prestazioni di due grandi calciatori del nostro comprensorio.

Simone Basso nato e cresciuto a Chiavari ha mosso i primi passi nell'Entella, poi il salto in Serie A quando nel 2000 lo tessera il Parma ed esordisce in Coppa Italia.

L'anno successivo colleziona 9 presenze e 1 rete in Serie C1 con il Livorno, poi nel 2002 viene ceduto al Prato in C1 dove colleziona 25 gettoni.

Nel 2003 viene acquistato in prestito dall'Aglianese in C2 dove realizza 1 rete in 21 presenze, l'anno successivo torna al Prato retrocesso in C2 e qui totalizza 17 presenze e 1 rete.

La stagione 2005/2006 segna il riscatto del giovane Basso che proprio con la Lavagnese mette a referto 29 presenze e 12 reti che lo rilanciano in Serie C1 dove con la Sangiovannese l'anno dopo colleziona 31 presenze e 4 reti.

Da qui solo grande calcio, tante soddisfazioni e qualche dolore, nelle stagioni 2007/08 e 2008/09 gioca in C1 con il Crotone dove colleziona 59 presenze e 14 reti, poi una stagione e mezza in B con il Frosinone dove realizza 5 reti in 49 gare e sei mesi allo Spezia in C1 dove colleziona 13 presenze e 1 gol.

Nel 2011/12 gioca a Sorrento collezionando 24 presenze e 2 reti, poi 4 storiche stagioni a Trapani.

Il 16 aprile 2013 subisce un grave infortunio in occasione di Sudtirol - Trapani rompendosi il Tendine di Achille e chiudendo la stagione anzitempo con 26 presenze e 7 reti ma festeggiando la promozione in Serie B dove tornerà a giocare a distanza di 7 mesi in occasione di Palermo - Trapani chiudendo la stagione con 27 presenze e 8 reti.

L'anno successivo ancora Serie B e ancora a segno 4 volte in 24 presenze, poi il 27 ottobre 2015 la lesione del collaterale esterno e del crociato anteriore del ginocchio destro.

Il leone chiavarese non si da però per vinto e pur lasciando a malincuore la Sicilia guarisce completamente e disputa un ottima stagione in C con il Modena realizzando 3 reti in 31 gare, adesso il ritorno a casa e alla famiglia per provare a far grande quest'ambiziosa Lavagnese.

 

Non da meno l'altro grande colpo per il centrocampo bianconero quello di Silvano Raggio Garibaldi autentico ex enfant prodige del calcio italiano.

Anche lui muove i primi passi nella storica Entella per approdare giovanissimo alla cantera del Genoa dove dal 2006 al 2008 colleziona con la Primavera 43 presenze, 8 reti e la vittoria del prestigioso Torneo di Viareggio 2007.

L'anno dopo esordisce a 19 anni in A con il Genoa collezionando 2 prsenze, nel 2008 guadagna 6 gettoni in B con il Pisa, mentre nel 2009 ritornato al Genoa (11 presenze e 2 reti con la Primavera) viene ceduto in prestito a gennaio al Sorrento dove colleziona 7 presenze in C.

Nel 2010 passa in prestito al Gubbio in Lega Pro dove ritrova mister Juric, due stagioni esaltanti condite da 68 presenze e 2 reti (tra le quali quella che porterà il Gubbio al 4°Turno di Coppa Italia eliminando l'Atalanta).

Nel 2012/13 e 2013/14 giocherà in Lega Pro con la Virtus Entella collezionando però solo 21 presenze e 1 rete.

Le ultime tre stagioni Raggio Garibaldi le ha giocate a Mantova in Serie C dove ha vissuto da protagonista 99 gare segnando 3 reti.

Importante parentesi quella dedicata alla Nazionale che per Silvano ha dato lusinghieri risultati, nel Luglio 2008 partecipa infatti al Campionato Europeo U-19 segnando un gol in finale alla Germania e grazie alle sue prestazioni viene inserito nel TOP11 della manifestazione.

Nel giugno 2009 viene inserito nella lista dei convocati della Nazionale Under-20 per partecipare ai Giochi del Mediterraneo, il 1º luglio segna contro la Libia il gol che manda la sua squadra in finale, pochi mesi dopo fa parte del gruppo che parte per l'Egitto per il Mondiale Under-20 2009, dove segna contro Trinidad & Tobago il gol decisivo per la qualificazione agli ottavi della formazione azzurra.

Nel complesso 1 presenza nella Nazionale U-18, 8 presenze e 1 rete nella Nazionale U-19 e 14 presenze e 3 reti nella Nazionale U-20 che gli sono valse le medaglie d'argento agli Europei U-19 in Repubblica Ceca nel 2008 e ai Giochi del Mediterraneo a Pescara nel 2009.

Sicuramente due acquisti di spessore che vanno a quadrare e chiudere il mercato in entrata dei bianconeri, probabilmente adesso la società dovrà effettuare qualche movimento in uscita per consegnare a mister Venuti una squadra già molto competitiva.