Karl-Heinz Schnellinger

Immenso terzino sinistro tedesco, nato a Durer il 31 marzo 1939. A Mantova nel 1963/1964.
24.03.2011 06:10 di Matteo Bursi   Vedi letture
Karl-Heinz Schnellinger

Senza ombra di dubbio il più grande terzino sinistro della storia del Mantova. Vicecampione del Mondo con la sua Germania Ovest nei mondiali inglesi del 1966 e colonna di Roma e Milan (club col quale vinse una Coppa dei Campioni, un'Intercontinentale, uno Scudetto, tre coppe Italia e due Coppe delle Coppe). L' esperienza italiana di Karl-Heinz Schnellinger comincia però proprio a Mantova, arrivò infatti in riva ai laghi nell'estate del 1963, prelevato dalla Roma direttamente Colonia, squadra con la quale aveva esordito nel calcio professionistico, e girato in prestito gratuito al Mantova per una stagione nell'affare Sormani. Presto ribattezzato dagli appassionati biancorossi "Schilingi", molto più semplice da pronunciare, il terzino tedesco in una stagione (in panchina c'era Bonizzoni e in porta Zoff) entra per sempre nella storia di Mantova calcistica. La fascia è suo assoluto dominio, ha grandi doti di marcatore e interditore, ma si mette in mostra anche per la grande propensione a proporsi in avanti. 2 reti in 33 presenze in biancorosso, il gol contro la Sampdoria a Genova è uno dei più belli del Mantova in Serie A. A fine stagione passa definitivamente alla Roma, che l'anno successivo lo venderà al Milan. Il 17 giugno 1970 Schnellinger è nell'undici titolare della Germania Ovest, allo stadio Azteca, nella partita del secolo: Italia-Germania 4-3. Nell'epica sfida è Schnellinger a segnare il gol dell'1-1 ben oltre il novantesimo, rete che manderà le squadre agli storici tempi supplementari.

Karl-Heinz Schnellinger nel Mantova
debutto nel Mantova: 15/9/1963. Mantova-Milan 1-4.
1963/1964 Mantova (A) 33 2
  totale 33 2

 

© Ricerca storica effettuata da TuttoMantova.it. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza indicare la fonte.