Gaetano Caridi

Tano Caridi, centrocampista reggino classe 1980, è diventato una colonna del Mantova nel volgere delle stagioni che portarono l'Aciemme nella storica scalata dalla C2 alla Serie B.
24.03.2011 06:49 di Matteo Bursi  articolo letto 4226 volte
© foto di Federico De Luca
Gaetano Caridi

Gaetano Caridi debutta tra i professionisti con il Pontedera in C2 nel 1999/2000, quattro gol per lui al primo anno di carriera. Passa l'anno successivo all'Alzano Virescit dove gioca per due stagioni, con una breve parentesi in prestito all'Avellino (tutte e tre le esperienze in C1). A gennaio del 2002 Caridi viene acquistato dal Mantova, è Roberto Boninsegna a volerlo, avendolo conosciuto nelle rappresentative nazionali giovanili. Da allora è una bandiera del Mantova, giocatore abilissimo a saltare l'uomo, è un centrocampista tecnico col vizio del gol. Elemento determinante sia nell'anno della promozione in C1 che nel ritorno in B, lo testimoniano (tra l'altro) i gol fondamentali a Frosinone a Pavia negli infuocati playoff. Fantastica stagione quella della sua prima serie B. Realizza sette reti nella stagione regolare e una indimenticabil doppietta al Torino nella finale d'andata dei playoff per la Serie A. Il 2006/2007 si può considerare a tutti gli effetti l'anno della consacrazione ad alto livello della mezza punta calabrese; un'annata dal rendimento costante suggellata dal record personale di segnature stagionali, ben undici (capocannoniere biancorosso dell'anno). Il 2007/2008 lo vede totalizzare 25 presenze, condite da 5 realizzature. E' una stagione pessima per il Mantova e anche Caridi, simbolo di quella squadra che dalla C2 è arrivata in B, non attraversa la sua migliore annata. Nella stagione successiva, quella dei tre allenatori in un anno (Brucato, Somma e Costacurta) e della salvezza acciuffata per il rotto della cuffia Caridi è, come sempre, un perno del Mantova: 34 presenze e ben otto gol realizzati. Anche nella stagione della retrocessione in Lega Pro, Don Tano è sempre l'uomo in più nello scacchiere di Michele Serena. Nove centri (capocannoniere al pari di Nassi) in 34 presenze. A fine stagione lascia il Mantova, dopo il fallimento, e si accasa al Grosseto. Il legame con la "sua" Mantova è però tuttora forte e quella separazione profuma di arrivederci.

Gaetano Caridi nel Mantova
gen 2002 Mantova (C2b) 12 1
2002/2003 Mantova (C2a) 31 3
playoff 2003 Mantova (C2a) 2 0
2003/2004 Mantova (C2a) 24 4
2004/2005 Mantova (C1a) 30 3
playoff 2005 Mantova (C1a) 4 2
2005/2006 Mantova (B) 38 7
playoff 2006 Mantova (B) 4 2
2006/2007 Mantova (B) 38 11
2007/2008 Mantova (B) 25 5
2008/2009 Mantova (B) 34 8
2009/2010 Mantova (B) 34 9
  totale 276 55

 

 

© Ricerca storica effettuata da TuttoMantova.it. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza indicare la fonte TuttoMantova.it e senza richiedere l'autorizzazione alla redazione.